La fertilità degli antichi vigneti etruschi a Cerveteri

La zona di  CERVETERI è particolarmente adatta alla produzione del vino, esposta perfettamente e situata su un territorio fertile. Anticamente anche il popolo etrusco viveva in queste zone e, infatti, i vigneti etruschi sono sempre stati tra i più proficui e conosciuti della storia. 

 
Utilizzato come granaio attirava i famelici uccelli neri, da cui è derivato l’appellativo che si è esteso all’intera zona. 

Potrete assaggiare deliziosi vini rossi, bianchi o rosè consultando le schede d’approfondimento.

Gli antichi vigneti etruschi hanno acquisito rilevanza e fama sin dal periodo antico e, ad oggi, la tradizione vinicola viene rispettata e preservata grazie all’impegno del Casale Cento Corvi. L’azienda vinicola lavora 7 ettari di vigna e produce ottimo vino rosso e bianco. 

L’antica metropoli etrusca

La zona di Cerveteri, a soli 40 chilometri da Roma, è esposta perfettamente e situata su un territorio fertile che la rende particolarmente adatta alla produzione del vino. Anticamente anche il popolo etrusco viveva in queste zone e, infatti, i vigneti etruschi sono sempre stati tra i più proficui e conosciuti della storia. 

 
La tradizione vinicola viene rispettata e preservata grazie all’ impegno del Casale Cento Corvi. 

La storia dell’azienda vinicola

Il Casale Cento Corvi è gestito dalla famiglia Collacciani sin dalla sua fondazione. 

La nostra storia di vignaioli corre negli anni fino a comprendere tre generazioni; è stato nostro padre Fiorenzo Collacciani a voler mettere in bottiglia il lavoro fatto nei vigneti già a partire da Zio Etterino. Era il 2001. Papà credeva, e crede ancora fermamente, in questa nostra terra che vira dal vulcanico all’ argilloso ed offre una dimora ideale alla vite
 
Il Casale Cento Corvi prende il suo nome da un casale costruito dai Principi Orsini nel 1400, che veniva utilizzato come granaio, dal quale venivano attirati i voraci corvi della zona. 

Voglio chiamare per informazioni sulla viticultura attenta all’ambiente